TEN: 2002 / 2012 Dieci anni di concerti del Maestro Morricone

TEN: 2002 / 2012 Dieci anni di concerti del Maestro Morricone
Commenti disabilitati su TEN: 2002 / 2012 Dieci anni di concerti del Maestro Morricone, 13/11/2012, by , in Kairós, Musica Contemporanea

Ten 2002-2012, Dieci anni di concerti, Direttore orchestra: Ennio Morricone, Orchestra Roma Sinfonietta, Coro Lirico Sinfonico di Verona, Direttore coro: Stefano Cucci, Soprano: Susanna Rigacci, Primo violino: Marco Serino, Pianoforte: Gilda Buttà, Oboe: Carlo Romano

28 settembre 2002: primo concerto di Ennio Morricone all’Arena di Verona, luogo più grande dove il Maestro abbia mai diretto la sua musica. 

E’ solo l’inizio: da quel momento sono oltre 200 concerti realizzati in tutto il mondo: dal primo storico nella sala dell’Assemblea Generale dell’ONU a New York, passando per la Royal Albert Hall di Londra e il Teatro del Popolo sulla Piazza Tienanmen di Pechino, al Teatro alla Scala di Milano, a Piazza San Marco a Venezia, a Mosca, San Pietroburgo, Kiev, Messico, Cile, Corea del Sud, Giappone, Spagna, Ungheria, Marocco, Australia.

Oggi, a dieci anni di distanza, alla luce di più di 500 colonne sonore per il cinema, 40 milioni di dischi venduti e centinaia di concerti diretti in tutto il mondo si è perfezionato un progetto di concerti “seriale” in Italia: TEN – 2002/2012.

Tutto parte da Udine, con un evento voluto da Bianco&Nero, rassegna culturale realizzata in collaborazione con la Regione Friuli Venezia Giulia e il Comune di Udine, per la quale l’8 settembre 2012 il Maestro incanta i quattromila spettatori giuntiaffiancato dall’Orchestra Roma Sinfonietta e il Coro Lirico Sinfonico di Verona con le sue partiture e il loro raro dono di “funzionare” anche se eseguite senza il supporto delle immagini per le quali sono state create.

Ad aprire il concerto, una prima esecuzione suite con i brani tratti da Gli Intoccabili, dal film di Brian De Palma, Ostinato ricercare per un’immagine, tratto da l’Ultimo Gattopardo, Vittime di Guerra, dall’omonimo film di De Palma e Abolission tratto dal film Quiemada di Gillo Pontecorvo. Poi l’attesa esecuzione della leggendaria colonna sonora tratta dai film di Sergio Leone: Il buono, il brutto e il cattivo, C’era una volta il west, Giù la testa, l’Estasi dell’oro.

A seguire H2S, Il clan dei Siciliani del regista francese Henry de Verneuil, e alcuni brani composti per Metti una sera a cena di Giuseppe Patroni Griffi. Da brividi l’esecuzione dei temi del film Mission con l’apporto del Coro: le musiche del film di Roland Joffe, con il brano Gabriel’s Obo sono tra i più celebri della storia del cinema. In chiusura i noti brani di C’era una volta in America, del regista Sergio Leone, e de Il pianista sull’Oceano di Giuseppe Tornatore. Non poteva mancare infine un omaggio allo scrittore friulano Paolo Maurensig con Canone Inverso.

Bilancio finale: venti brani, tre bis e un’infinita serie di standing ovation del pubblico.

Fotografie e articolo: Giulia Iacolutti

About Giulia Iacolutti

Nasce a Cattolica nel 1985. Dottoressa in Economia e Gestione delle Arti e delle Attività Culturali, studia fotogiornalismo a New York; a Milano consegue il diploma in fotografia di scena e video design presso l’Accademia del Teatro alla Scala. Collabora con artisti di varie discipline tra cui Virgilio Sieni, Moni Ovadia, Ismael Ivo, Michele Cafaggi, Riccardo Vannuccini, Mivos Quartet e Pino Roveredo. E’ fotografa ufficiale del Piccolo Festival FVG, Bianco e Nero Festival di Udine, Festival dei Saraceni di Pamparato e del Festival Tones on the Stones di Verbania. Dal 2013 lavora come video maker per l’Accademia del Teatro alla Scala e per il gruppo Calzedonia S.p.A. Nel 2011 vince il primo premio come miglior fotografia della 54^ Esposizione d’Arte Internazionale, La Biennale di Venezia; nel 2013 ottiene il premio “Magic Call for artist Video” con il documentario Udine / chi viene / chi va. Negli ultimi anni partecipa, tra personali e collettive, a più di una decina di esposizioni nazionali e internazionali, le più recenti: PhotoVogue a cura di Alessia Glaviano, Photolux Lucca; “Confronti” a cura di Antonio Giusa, Villa Manin di Passariano, Udine; “Territori Attuali” a cura di Alessandro Ruzzier, Rassegna d’arte contemporanea Palinsesti di San Vito al Tagliamento; “Design Photo Remix” a cura di Roberto Mutti, Milano; “Retro/scena” installazione multimediale al Piccolo Teatro Strehler di Milano; “Ti va di guardare?” a cura di Paolo Toffolutti, galleria d’arte contemporanea Casa Cavazzini, Udine; “Indian Faces” presso il Tribeca Cinema e Asia Society di New York. Ideatrice di Camera Mignon, organizza corsi di fotografia per bambini dai 6 ai 10 anni e dagli 11 ai 14 a Milano, Udine e in Provincia di Cuneo.
UA-30266169-1 Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: