SempreVerdi

SempreVerdi
Commenti disabilitati su SempreVerdi, 14/11/2014, by , in In Evidenza | Featured, Kairós, Short News

I talentuosi allievi della Scuola di Ballo dell’Accademia Teatro alla Scala hanno portato in scena lo spettacolo SempreVerdi al Teatro Regio di Parma nell’ambito del Festival Verdi 2014.

Tre i titoli in programma: il malinconico Serenade di George Balanchine su musica di Pëtr Il’ič Čajkovskij, l’affascinante Gymnopédie di Roland Petit, su musica di Erik Satie, balletti diventati ormai parte integrante del repertorio della Scuola, a cui si aggiunge il sofisticato Le quattro stagioni, coreografia sulla musica del divertissement tratto dal terzo atto de I Vespri siciliani di Verdi, ideata appositamente per il Festival dal Maestro Frédéric Olivieri, Direttore della Scuola di Ballo dell’Accademia.

Uno spettacolo di forte effetto visivo ed emotivo in cui i giovani danzatori hanno dato prova di raggiunta maturità ed eccellenti qualità tecniche ed espressive, accolto con grande entusiasmo dal pubblico del Regio.

Lo spettacolo è andato in scena nei giorni 30 e 31 Ottobre 2014 al Teatro Regio di Parma per il Festival Verdi 2014.

More texts of “Alessia Santambrogio”More photo of “Alessia Santambrogio”

About Alessia Santambrogio

Nasce a Monza nel 1981. Da sempre amante delle immagini e della musica, dopo gli studi liceali classici ed universitari scientifici in campo biotecnologico, si dedica totalmente alla fotografia. Gli esordi sono legati ad esperienze di reportage a Parigi, cui segue un crescente impegno nella realizzazione di servizi dedicati a food, eventi e cerimonie. Lo stile giornalistico rimane la principale caratteristica delle immagini di Alessia, che realizza esposizioni presso le librerie Feltrinelli, pubblicazioni su quotidiani nazionali (Corriere della Sera, Repubblica) e su riviste specializzate (Espresso Food And Wine, Domus). Forte dell’esperienza acquisita e, soprattutto, motivata della grande passione per l’opera lirica ed il balletto, Alessia supera le selezioni all’Accademia Teatro alla Scala di Milano e consegue il diploma in Fotografia di Scena. Raccontare lo spettacolo nel suo insieme senza trascurarne i dettagli, narrare una storia ed il suo contesto descrivendo la pienezza della scena, trasmettere le emozioni dei personaggi ed il disegno armonico che li lega è alla base dell’incessante ricerca dell’equilibrio tra il tutto e le sue parti che caratterizza il suo stile narrativo.
UA-30266169-1 Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: