Secondo week-end del Festival Musica Diffusa, 18-19 Maggio 2013

Secondo week-end del Festival Musica Diffusa, 18-19 Maggio 2013
Commenti disabilitati su Secondo week-end del Festival Musica Diffusa, 18-19 Maggio 2013, 20/05/2013, by , in Kairós, Musica

Neppure la pioggia ha fermato il secondo ricco weekend del Festival Musica Diffusa promosso dall’Associazione Banda Larga, nell’affascinante cornice della serra-teatro di Villa Raggio a Pontenure.Sabato 18 maggio, sul palco 16 meravigliose performance di 16 grandi interpreti dell’Accademia della voce di Milano per uno spettacolo interamente “unplugged”, accompagnato al pianoforte dalle coinvolgenti note del maestro e fondatore Davide Scagno, capace di dare continuità ad un percorso musicale composto da molteplici stili e variegati timbri vocali.

La performance ha proposto brani appartenenti ad ogni genere musicale ed é stata creata appositamente per quest’occasione dall’Accademia della Voce, una struttura didattica che offre un percorso programmato di formazione dell’espressione vocale moderna, per farne la principale attività professionale o avere un serio approccio in chiave amatoriale. Talento, bravura ed eleganza hanno così inondato la serra di note, ridando vita ad uno spazio, ad un teatro, da tempo dimenticato.Domenica 19 maggio, invece, una grande atmosfera “anni ’30” ha pervaso il Festival.Samantha Oldani e Mauro Caminati hanno curato e interpretato un ironico e teatrale funerale dell’Arte, che ha assolutamente sorpreso il divertito pubblico presente, strappando certamente più sorrisi che lacrime. Terminata l’insolita “funzione”, la musica live ha preso il sopravvento con Sugar Pie & The Candymen ovvero puro swing.Un concerto che ha irrimediabilmente trascinato tutti a tenere il tempo con la punta del piede e battere le mani dall’inizio alla fine, una musica viva, un autentico inno allo stare insieme.

Non soltanto classici della prima metà del ‘900, come My baby just cares for me, la band ha scoperto e rivelato l’inatteso lato swing di artisti come Queen, Nirvana, Beatles e Prince. Chitarre, contrabbasso, batteria portate al massimo del loro potenziale da musicisti straordinari, la cui tecnica raffinata e la rara rapidità di esecuzione facevano letteralmente volare le dita sugli strumenti.Valore aggiunto a questo fantastico complesso è la splendida voce di Sugar Pie (Georgia), uno strumento musicale cristallino e potente.E come se non bastasse, Sugar Pie & The Candymen hanno voluto regalare al festival Musica Diffusa una sorpresa unica: la partecipazione straordinaria di Gregory Agid al clarinetto ed al sassofono, direttamente da New Orleans. Al festival Musica Diffusa ogni giornata è davvero unica!

Articolo e Fotografie: Alessia Santambrogio

About Alessia Santambrogio

Nasce a Monza nel 1981. Da sempre amante delle immagini e della musica, dopo gli studi liceali classici ed universitari scientifici in campo biotecnologico, si dedica totalmente alla fotografia. Gli esordi sono legati ad esperienze di reportage a Parigi, cui segue un crescente impegno nella realizzazione di servizi dedicati a food, eventi e cerimonie. Lo stile giornalistico rimane la principale caratteristica delle immagini di Alessia, che realizza esposizioni presso le librerie Feltrinelli, pubblicazioni su quotidiani nazionali (Corriere della Sera, Repubblica) e su riviste specializzate (Espresso Food And Wine, Domus). Forte dell’esperienza acquisita e, soprattutto, motivata della grande passione per l’opera lirica ed il balletto, Alessia supera le selezioni all’Accademia Teatro alla Scala di Milano e consegue il diploma in Fotografia di Scena. Raccontare lo spettacolo nel suo insieme senza trascurarne i dettagli, narrare una storia ed il suo contesto descrivendo la pienezza della scena, trasmettere le emozioni dei personaggi ed il disegno armonico che li lega è alla base dell’incessante ricerca dell’equilibrio tra il tutto e le sue parti che caratterizza il suo stile narrativo.
UA-30266169-1 Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: