…e scrisse O come Orlando

…e scrisse O come Orlando
Commenti disabilitati su …e scrisse O come Orlando, 26/05/2014, by , in Kairós, Teatro, Teatro di Figura

La VII edizione dell’ IF Festival Internazionale Teatro di Immagine e Figura si conclude con il debutto, in prima nazionale, di “…e scrisse O come Orlando”, una nuova produzione del Teatro Buratto, ideatore ed organizzatore della rassegna.

Il Teatro del Buratto nasce nel 1975, distinguendosi per la ricerca innovativa nel teatro d’animazione secondo le tecniche più diverse accompagnate alle consuete tecniche d’attore, linguaggi verbali e gestuali, allo studio minuzioso dell’aspetto musicale, grafico, di immagine e pittorico. Le sue produzioni sono molto apprezzate sia in Italia sia all’estero.

“…e scrisse O come Orlando” è tratto dal romanzo della scrittrice inglese Virginia Woolf , la regia è a cura di Jolanda Cappi, mentre la traduzione, la riduzione e l’adattamento sono di Rocco D’Onghia.

Lo stile del teatro di figura, prediletto dalla compagnia, cioè il teatro di animazione su nero di oggetti e pupazzi, l’uso di maschere ed il teatrino delle marionette caratterizza questa originale ed affascinante versione che narra, procedendo per quadri, il viaggio fantastico di Orlando.

La sua avventura attraversa i secoli dal Cinquecento al Novecento, con forti suggestioni visive, cambiando ruoli ed identità, con trasformazioni dal maschile al femminile, attraverso mondi ed esperienze da cui esce sempre vivo, eterno…fino a trovare, come spiega la regista Jolanda Cappi, “da ragazzo sognante e protetto alla corte della regina Elisabetta I si trasforma infatti in ambasciatore d’Oriente, da giovane innamorato tradito della principessa russa Sasha diventerà donna, vivrà con gli zingari, tornerà uomo libertino di notte e donna raffinata intellettuale di giorno, si sposerà e avrà dei figli. Con lunghi sonni a scandire le varie metamorfosi, fino a trovare l’estasi nella scrittura e nella poesia”.

Lo spettacolo andrà in scena fino al giorno 1 Giugno 2014 al Teatro Verdi di Milano.

Crediti dello spettacolo “Produzione: Teatro del Buratto | Da Orlando di Virgina Woolf | Traduzione, riduzione ed adattamento: Rocco D’Onghia | Regia: Jolanda Cappi | Interpreti: Elisa Canfora, Marialuisa Casatta, Nadia Milano, Francesca Zoccarato | Voci dei poeti: Francesco Orlando | Registrazione voci: Silvia Orlandi | Ideazione dell’animazione: Giusi Colucci | Musiche Originali: M° Roberto Andreoni | Puppets, scene e costumi: Marco Muzzolon, in collaborazione con Raffaella Montaldo e Consuelo Olivares | Consulenza ai costumi: Paola Giorgi | Maschere: Andrea Cavarra (Zorba Officine Creative) | Disegno luci: Marco Zennaro | Direttore di produzione: Franco Spadavecchia | IF Festival Internazionale Teatro di Immagine e Figura – VII Edizione | Teatro Verdi di Milano”

 

 

More Texts of Alessia SantambrogioMore Photos of Alessia Santambrogio

About Alessia Santambrogio

Nasce a Monza nel 1981. Da sempre amante delle immagini e della musica, dopo gli studi liceali classici ed universitari scientifici in campo biotecnologico, si dedica totalmente alla fotografia. Gli esordi sono legati ad esperienze di reportage a Parigi, cui segue un crescente impegno nella realizzazione di servizi dedicati a food, eventi e cerimonie. Lo stile giornalistico rimane la principale caratteristica delle immagini di Alessia, che realizza esposizioni presso le librerie Feltrinelli, pubblicazioni su quotidiani nazionali (Corriere della Sera, Repubblica) e su riviste specializzate (Espresso Food And Wine, Domus). Forte dell’esperienza acquisita e, soprattutto, motivata della grande passione per l’opera lirica ed il balletto, Alessia supera le selezioni all’Accademia Teatro alla Scala di Milano e consegue il diploma in Fotografia di Scena. Raccontare lo spettacolo nel suo insieme senza trascurarne i dettagli, narrare una storia ed il suo contesto descrivendo la pienezza della scena, trasmettere le emozioni dei personaggi ed il disegno armonico che li lega è alla base dell’incessante ricerca dell’equilibrio tra il tutto e le sue parti che caratterizza il suo stile narrativo.
UA-30266169-1 Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.