Sasha Walts & Guests | Continu

Sasha Walts & Guests | Continu
Commenti disabilitati su Sasha Walts & Guests | Continu, 10/10/2013, by , in Danza, Kairós

[Produzione: Sasha Waltz & Guests | Direzione e coreografia: Sasha Waltz | Scene: Thomas Schenk, Pia Maier Schriever, Sasha Waltz | Costumi: Bernd Skodzig | Luci: Martin Hauk | Drammaturgia: Jochen Sandig | Danza e coreografia: Liza Alpízar Aguilar, Ayaka Azechi, Jirí Bartovanec, Justin Billy, Davide Camplani, Maria Marta Colusi, Juan Kruz Diaz de Garaio Esnaola, Luc Dunberry, Edivaldo Ernesto, Delphine Gaborit, Florencia Lamarca, Sergiu Matis, Todd McQuade, Thomas Michaux, Virgis Puodziunas, Sasa Queliz, Zaratiana Randrianantenaina, Orlando Rodriguez, Mata Sakka, Yael Schnell, Xuan Shi, Niannian Zhou | Percussioni: Robyn Schulkowsky]

Uno, due, tanti.
Tamburi, silenzi, respiri e stoffa.
Luce semplice, essenziale, fredda e funzionale.
Grigio, nero, marrone, blu, beige e bianco, pelle e carne.
Non c’è danza senza corpo e non c’è grazia senza dis-grazia, gioia senza dolore, speranza senza paura.
È il “Continu” della condizione umana, cruda e sperduta, viva e ritrovata.
Un’intermittenza di lotta, resistenza e abbandono, attrazione e repulsione.
Un thriller di corpi inquieti, tesi e contesi.
Una carovana orbitante, vitrea e metallica, tra il rallenty e time-lapse.
Monumenti ondeggianti tra pudore e seduzione, divisione e condivisione.
Uomini – e soprattutto donne – meccanici e sincopati, fluidi e ritmati, soli e solidali.
Non c’è bene e non c’è male, ma sottili linee di confine tra natura e cultura, indicare e giudicare, tra osso e clava.
È solo il disegno della danza.
Sasha Waltz si tuffa negli impulsi fondamentali della sua ricerca, scansando l’emotività e la psicologia a favore di un approccio estetico che esplori la danza in sé e nelle sue infinite possibilità di mutamento: il corpo è un dato oggettivo, per la Waltz, che si sviluppa nell’analisi dei rapporti dinamici tra i danzatori della compagnia, nella ricerca di una coreografia delicata e complessa come un ricamo.

Continu si è svolto presso il Teatro Valli di Reggio Emilia domenica 6 ottobre 2013.

Articolo a cura di Matteo Bongiorni | Fotografie a cura di Serena Groppelli

About Serena Groppelli

Classe '79, si laurea a Bologna in storia contemporanea. Studia musica per 10 anni presso il Conservatorio “G. Nicolini” di Piacenza. Incontra e si innamora del teatro grazie ai laboratori teatrali della compagnia “Manicomics Teatro” di Piacenza. Fotografa concerti e spettacoli teatrali, alternandoli a ritratti e foto di location e partecipa ad alcune mostre fotografiche come “Lomowall, edizione 2010”, curata da Biffi Arte e recensita su l'Espresso. Da febbraio a giugno 2011 si specializza presso il corso di alta formazione professionale per fotografi di scena presso “Accademia alla Scala di Milano”. www.serenagroppelli.com
UA-30266169-1 Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: