Pinocchio | Zaches Teatro

Pinocchio | Zaches Teatro
Commenti disabilitati su Pinocchio | Zaches Teatro, 30/03/2015, by , in Kairós, Ombre, Teatro, Teatro di Figura

Allo spazio polivalente I Macelli No Theater la compagnia fiorentina Zaches Teatro ha messo in scena il suo nuovo progetto. Si tratta di Pinocchio, uno spettacolo per grandi e piccini, che ha visto come prima fase del lavoro della compagnia lo studio della celebre fiaba al Teatro delle Marionette di Ekaterinburg in Russia.

“L’idea della compagnia era di far conoscere in terra straniera le avventure originali del celebre burattino nato dalla penna di Collodi e ripulire l’immagine del personaggio contaminata dalla Disney e da altre successive versioni” afferma la fondatrice e regista Luana Gramegna.

Il progetto ha riscontrato grande interesse e ha continuato la sua crescita. La produzione definitiva è l’incontro tra tecniche e linguaggi antichi come teatro di figura, teatro delle ombre, con particolare attenzione all’uso della maschera e moderni linguaggi artistici marchi personali della compagnia quali la danza contemporanea ed il suono elettronico live.

Pinocchio, grazie ad espedienti di luci, atmosfere cupe e maschere grottesche appare come un’originale favola noir mantenendo però un sapore di tempi passati. L’inquietudine data dall’atmosfera dei momenti clou della favola viene smorzata da una recitazione a tratti ironica che caratterizza i personaggi nella dinamicità delle sequenze del racconto.

In scena tre unici attori che riescono ad interpretare i vari personaggi della favola grazie ad una padronanza corporea e linguistica che caratterizza i vari ruoli. L’espediente dell’uso delle maschere e delle ombre proiettate mostra in maniera estremamente convincente come, nel teatro delle marionette, sia possibile ricreare ogni cosa: dalle profondità del mare al volto della fata turchina in una rarefatta atmosfera passata ma non antiquata.

Per maggiori informazioni: Zaches Teatro

Lo spettacolo è andato in scena sabato 28 Febbraio 2015 a I Macelli No Theater a Certaldo (FI).

Produzione Zaches Teatro | Co-produzione con Fondazione Sipario Toscana Onlus | Con il sostegno della Regione Toscana, di Kilowatt Festival e de IMacelli di Certaldo | Regista Luana Gramegna

More texts of “Beatrice Nutini”More photos of “Simona Fossi”

About Simona Fossi

Toscana d’origine, ma giramondo per vocazione. Dopo la maturità scientifica si dedica all’arte all’accademia di Firenze, poi si specializza con il corso di laurea in Fotografia alla L.A.B.A. (www.laba.biz) La fotografia, a partire dall’analogico è sempre stata presente nella sua vita e testimone delle sue esperienze, dei suoi viaggi, dei suoi cambiamenti. In questi anni ne sperimenta ogni suo aspetto fino a preferire la fotografia in presa diretta, il reportage. La collaborazione con varie associazioni ludiche la porta a ritrarre eventi di giochi di ruolo e animazione teatrale, nonché rievocazioni storiche, anche se il primo approccio con la fotografia di spettacolo è con il teatro di strada. Per questo nel 2009 frequenta il corso di Fotografia Teatrale presso il Centro per la Fotografia dello Spettacolo (www.occhidiscena.it) a San Miniato. Successivamente realizza reportage per eventi come Mercantia (Certaldo), Lucca Comics (Lucca), Carnevale di Venezia, Carnevale di Viareggio, vari festival musicali e di danza. Parallelamente sviluppa un esperienza di ricerca nel reportage musicale e di animazione clubbing con Tillate e la collaborazione col Circo Nero. Crea l’etichetta “Peek or Treat” (www.peekortreat.com) e partecipa al gruppo “Light Motion” (www.lightmotion.it). Nel 2011 vince il terzo premio al concorso “Fotografando la musica” di Musicastrada (www.musicastrada.it). Nel 2012 vince il premio speciale della giuria al concorso “La Prosa in Posa” di Ensarte (www.ensarte.com) ed il primo premio al concorso “Scene da una fotografia” di DoveComeQuando (http://www.dovecomequando.net). Attualmente, oltre a lavorare in proprio, collabora con l’agenzia di fotogiornalismo Kika Press di Milano e di recente con la web-zine di teatro Kairos Magazine. Realizza reportage di scena, eventi, spettacoli, concerti. Dopo l’esperienza con la danza e con l’animazione, si dedica al teatro di sperimentazione con la Compagnia delle Arti Distratte e TeatroAnnoZero. Cerca da sempre di far convergere ogni sua passione nella fotografia, non limitandosi all’osservazione ma immergendocisi dentro… una sorta di metodo Stanislavskij della fotografia.
UA-30266169-1 Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: