Pearl

Pearl
Commenti disabilitati su Pearl, 04/08/2014, by , in Danza, Kairós, Moderno Contemporanea

Pearl interpretato da Scapino Ballet Rotterdam su coreografia di Ed Wubbe e musica dal vivo di Combattimento alla trentesima edizione del Festival Bolzano Danza

Bolzano Danza 2014, che quest’anno festeggia la sua trentesima edizione, ha ospitato, in tournée coprodotta in esclusiva nazionale con Operaestate Festival Veneto (nell’ambito del programma “Olandiamo in Veneto” che promuove l’arte e la cultura olandese in Italia) e Mittelfest, lo Scapino Ballett Rotterdam, la più longeva compagnia olandese di danza contemporanea, fondata nel 1945, una vera e propria istituzione nazionale.

Dal 1992, alla sua guida artistica, Ed Wubbe, uno tra i migliori e pluripremiati coreografi europei, noto per la sua cifra stilistica che abbina i virtuosismi classico-accademici alla audacia espressiva della danza contemporanea e che ritorna in Italia dopo 15 anni con Pearl.

Ultima sua creazione, del 2012, in tournée da due anni, con successo clamoroso in Europa e fuori Europa, si presenta come l’esaltazione della danza sospesa tra atmosfere barocche e dinamismo contemporaneo, grazie alla raffinata attenzione in ogni dettaglio dell’allestimento, alla bravura dei suoi straordinari e talentuosi danzatori, alla ricerca scenografica, alla ricchezza degli splendidi costumi mozzafiato e all’eccellente esecuzione live di alcune celebri partiture di Antonio Vivaldi abbinate a brani di Tarquinio Merula e Robert de Visée da parte di Combattimento Consort di Amsterdam, uno dei più prestigiosi ensemble europei specializzati in repertorio barocco.

Lo spettacolo, in un’atmosfera da cortile veneziano o da reggia di Versailles, tra romanticismo, splendore e seduzione, è un’ode al barocco e alla sua opulente decadenza, all’amore che svanisce col tempo.

Come ogni anno al Festival Bolzano Danza va il plauso di proporre il meglio delle compagnie di danza contemporanea del panorama internazionale, che con le loro performances e la loro presenza sul palco, rendono sempre più coinvolgente ed emozionante questo Festival, uno dei più longevi del panorama italiano.

Bolzano Danza 2014, which is celebrating the 30th edition, hosted the Scapino Ballet Rotterdam, the oldest Dutch Company of contemporary dance, which was founded in 1945 and has become a real national institution. This tour is an exclusive co-production with Operaestate Festival Veneto (in scope of “Olandiamo in Veneto”, which promotes the Dutch art and culture in Italy) and Mittelfest.

Since 1992 the artistic coordinator is Ed Wubbe, one of the best and award-winning European choreographers, known for his personal style that combines the classic-academic virtuosity to the expressive boldness of contemporary dance, who returns to Italy with Pearl after 15 years.

This last creation of 2012, which has been touring for two years with resounding success in Europe and outside Europe, looks like the exaltation of a dance floating between baroque atmospheres and contemporary dynamism, thanks to the refined attention to every detail of the show, to the skill of the extraordinary and talented dancers, to the stage accuracy, to the richness of the beautiful and breathtaking costumes, to the superb live performance of some famous scores of Antonio Vivaldi combined with pieces of Tarquinio Merula and Robert de Visée, played by Combattimento Consort of Amsterdam, one of the most prestigious European ensembles specialized in baroque repertoire.

The show, reminding the atmosphere of a Venetian courtyard or of the Palace of Versailles, including romance, splendor and seduction, is an ode to the Baroque and its opulent decadence, to the love that fades with time.

As usual, the Festival Bolzano Danza, one of the longest-running Italian festivals, offers the shows of the best international companies of contemporary dance, companies which make the festival more and more exciting through their performance and their presence on stage.

Lo spettacolo è andato in scena il 25 Luglio 2014 presso il Teatro Comunale di Bolzano. The show was on stage on 25th July 2014 at Teatro Comunale of Bolzano. 

Direttore artistico/ coreografo: Ed Wubbe | Musica Live: Combattimento (Antonio Vivaldi, Robert de Visée, Tarquinio Merula) | Costumi: Pamela Homoet | Interpreti: Véronique Prins, Bonnie Doets, Bryndis Brynjolfsdottir, Leslie Humbert, Jozefien Debaillie, Mara Hulspas, Laura Casaola Fontseca, Nele Deckx, Maya Roest, Mischa van Leeuwen, Rein Putkamer, Kiyan Khoshoie, Jean-Gabriel Maury, Reid Cuming, Alexandre Jolicoeur, Ruben Garcia Arabit, Gianmarco Stefanelli, Guido Badalamenti | Coproduction: Operaestate Festival Veneto e Mittelfest

Artistic director/ choreographer: Ed Wubbe | Live Music: Combattimento (Antonio Vivaldi, Robert de Visée, Tarquinio Merula) | Costumes: Pamela Homoet | Dancers: Véronique Prins, Bonnie Doets, Bryndis Brynjolfsdottir, Leslie Humbert, Jozefien Debaillie, Mara Hulspas, Laura Casaola Fontseca, Nele Deckx, Maya Roest, Mischa van Leeuwen, Rein Putkamer, Kiyan Khoshoie, Jean-Gabriel Maury, Reid Cuming, Alexandre Jolicoeur, Ruben Garcia Arabit, Gianmarco Stefanelli, Guido Badalamenti | Coproduction: Operaestate Festival Veneto e Mittelfest

More texts of “Alessia Santambrogio”More photo of “Alessia Santambrogio”

About Alessia Santambrogio

Nasce a Monza nel 1981. Da sempre amante delle immagini e della musica, dopo gli studi liceali classici ed universitari scientifici in campo biotecnologico, si dedica totalmente alla fotografia. Gli esordi sono legati ad esperienze di reportage a Parigi, cui segue un crescente impegno nella realizzazione di servizi dedicati a food, eventi e cerimonie. Lo stile giornalistico rimane la principale caratteristica delle immagini di Alessia, che realizza esposizioni presso le librerie Feltrinelli, pubblicazioni su quotidiani nazionali (Corriere della Sera, Repubblica) e su riviste specializzate (Espresso Food And Wine, Domus). Forte dell’esperienza acquisita e, soprattutto, motivata della grande passione per l’opera lirica ed il balletto, Alessia supera le selezioni all’Accademia Teatro alla Scala di Milano e consegue il diploma in Fotografia di Scena. Raccontare lo spettacolo nel suo insieme senza trascurarne i dettagli, narrare una storia ed il suo contesto descrivendo la pienezza della scena, trasmettere le emozioni dei personaggi ed il disegno armonico che li lega è alla base dell’incessante ricerca dell’equilibrio tra il tutto e le sue parti che caratterizza il suo stile narrativo.
UA-30266169-1 Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: