Magda e lo spavento

Magda e lo spavento
Commenti disabilitati su Magda e lo spavento, 12/12/2014, by , in In Evidenza | Featured, Short News

Davanti a tutta la scena un filtro cinematografico proietta il pubblico in un’epoca retrò. Ci ritroviamo nel 1945, immersi nel Führer bunker.

Padroni eccezionali dei loro personaggi, Milutin Dapcevic e Federica Fracassi rappresentano il genocidio e l’infanticidio: lui, Hitler e lei, Magda, moglie del ministro di propaganda nazista Joseph Goebbels, che uccise i suoi sei figli addormentati somministrandogli del cianuro e togliendosi poi la vita lei stessa.

Quest’ultimo atto della trilogia Innamorate dello spavento, scritta da Massimo Sgorbani, rivela come la cieca adorazione, (Magda Goebbels è infatuata dell’insignificante ma spaventoso Hitler), possa accondiscendere alla Follia.

I dialoghi scevri da orpelli, tra contraddizioni, assurda ammirazione e sconsideratezze sui personaggi di Disney, sono il passaggio in una dimensione estranea alla fine ormai prossima, ma che ritorna a quella normalità storica, quasi a ricordarlo e a rassicurare tutti, con il suono della sirena antiaerea.

Per maggiori informazioni: Teatro i

Lo spettacolo andrà in scena fino al 6 dicembre 2014 presso il Teatro i di Milano.

Produzione: Teatro i di Milano | da “Innamorate dello spavento” di Massimo Sgorbani | regia: Renzo Martinelli | con Milutin Dapcevic e Federica Fracassi | drammaturgia: Francesca Garolla | luci: Mattia de Pace | suono: Fabio Cinicola

More texts of “Rosalba Amorelli”More photos of “Rosalba Amorelli”

About Rosalba Amorelli

Rosalba Amorelli, siciliana di origine nasce nel 1977. Dopo aver conseguito una laurea in scenografia, collabora con alcune associazioni teatrali allestendo diversi spettacoli. Comincia a fotografare da autodidatta, seguendo alcuni festival, spettacoli, rassegne musicali e partecipando anche ad alcune mostre. L'amore per il teatro la porta a frequentare il corso di alta formazione professionale per fotografi di scena presso l’Accademia del Teatro alla Scala da febbraio a giugno, che le permette di fotografare molti spettacoli in diversi teatri a Milano, e di cimentarsi anche in altri campi tra cui la fotografia di studio e il ritratto.
UA-30266169-1 Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: