Grozny Panzani Paradis

Grozny Panzani Paradis
Commenti disabilitati su Grozny Panzani Paradis, 02/06/2016, by , in In Evidenza | Featured, Short News

Grozny Panzani Paradis è un testo teatrale nato nell’ambito di EN ACTE(S), una serie di incontri dedicati al teatro contemporaneo. L’iniziativa, organizzata dalla Compagnie la Corde Rêve, ha come obiettivo la promozione di autori, registi ed attori emergenti.

A cadenza mensile negli spazi del Lavoir Public di Lione viene presentato un testo, steso in cinque settimane da un autore ogni volta differente, che risponda a precise caratteristiche: scritto per un massimo di cinque attori, per uno spettacolo dalla durata compresa tra i quarantacinque minuti e l’ora, senza scenografia, regia luci o audio, che tratti un tema di attualità. Un regista, ogni volta differente, ha a disposizione una settimana di prove per mettere in scena la pièce, con attori scelti tra volontari.

Il Théâtre des Clochards Célestes ha ospitato due di questi testi, tra cui Grozny Panzani Paradis, scritto da Samuel Pivo e messo in scena da Julie Guichard.

Nel Kurdistan siriano troviamo il fotoreporter francese Paul, la combattente curda Ferzine e la Morte, che dialoga con entrambi. In Francia Léa, la compagna di Paul, è incinta e sfoga le sue frustrazioni sul suo ex, Max, incontrato per caso al supermercato.

Queste due parti del mondo, così diverse tra di loro, si intrecciano fino a fondersi, esasperando le individualità dei diversi personaggi e descrivendone gli ideali intimi e politici.

Lo spettacolo è andati in scena dal 10 al 13 maggio 2016 presso il Théâtre des Clochards Célestes.

[una produzione “Compagnie la Corde Rêve” | Théâtre des Clochards Célestes | di Samuel Pivo | messa in scena di Julie Guichard | con Eloïse Hallauer, Jessica Jargot, Michaël Maino, Mickaël Pinelli, Noémie Rimbert]

 

About Ilaria Triolo

Ilaria nasce in provincia di Pisa nel 1990. Dopo il diploma linguistico si trasferisce a Milano, dove si laurea in Nuove Tecnologie per l'Arte all'Accademia di Belle Arti di Brera. Qui, oltre che alla fotografia, si interessa al video, al teatro sperimentale e alle installazioni multimediali applicate allo spettacolo. Dopo aver collaborato come fotografa di scena con ScenAperta e il regista Paolo Bignamini, frequenta il corso per fotografi di scena all'Accademia Teatro alla Scala. Attualmente lavora come fotografa freelance.
UA-30266169-1 Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: