Fri Fri

Fri Fri

Promosso dal Teatro Filodrammatici di Milano, il Festival illecite/visioni, a cura di Mario Cervio Gualersi, giornalista, critico e studioso di teatro omosessuale, si rinnova nella continuità e diventa lecite/visioni.

Lecite perché, anche nel nostro Paese, con la legge Cirinnà sulla regolamentazione delle Unioni Civili, un primo obiettivo è stato raggiunto. Visioni perché, tuttavia, non bisogna mai smettere di immaginare e chiedere più diritti per tutti. Giunto alla sua sesta edizione, il Festival propone spettacoli, iniziative off, dibattiti e anteprime.

Venerdì 27 ottobre 2017 Roberta Lidia De Stefano e Francesco Visconti, accompagnati da Lorenzo Morra al pianoforte hanno portato in scena Fri Fri, un brillante recital semiserio sulla canzone “diversamente etero”, che mette a nudo e poi a confronto più generazioni. Un viaggio tra la musica di nicchia e i grandi classici, tra allusioni, sensualità, ironia, sogni di libertà ed emancipazione, dediche senza nome e senza genere. Da Charles Aznavour a Gino Paoli e Tiziano Ferro, da Paolo Poli a Roberto Vecchioni e Raffaella Carrà, da Gabriella Ferri a Giuni Russo e Ornella Vanoni.

Cosa si poteva fare? Cosa dire, almeno cantando? Tra sfumature, giochi di parole, battute irriverenti e gag esilaranti Roberta Lidia De Stefano e Francesco Visconti raccontano i sentimenti e l’Amore oltre la diversità, il pregiudizio e la censura. Il pubblico non può esimersi dal cantare e Invertirsi… Ops! Divertirsi!

Per maggiori informazioni:http://www.teatrofilodrammatici.eu/spettacoli/frifri/

Lo spettacolo è andato in scena il 27 ottobre 2017 presso il Teatro Filodrammatici di Milano.

[Da un’idea di Roberta Lidia De Stefano e Francesco Visconti | con Roberta Lidia De Stefano e Francesco Visconti | al pianoforte Lorenzo Morra | produzione Brugole & co. in collaborazione con Asti Teatro 38]

About Giulia Martini

Nata a Osimo,1989. Dopo gli studi classici a Senigallia, mi iscrivo all'Accademia di Belle Arti di Bologna dove sperimento molti linguaggi: pittura, scultura, incisione, video, fotografia e performance. Frequento l'Haute école des arts du Rhin di Strasburgo con borsa di studio Erasmus e mi laureo in pittura. Faccio da assistente agli artisti Studio Orta a Parigi. Tornata in Italia mi appassiono di fotografia di scena durante il servizio civile presso il Consorzio Marche Spettacolo e Amat Marche. Decido quindi di specializzarmi iscrivendomi al corso di fotografia di scena dell'Accademia Teatro alla Scala di Milano. Attualmente vivo e lavoro a Milano.
UA-30266169-1 Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: