Focus DanceHaus

Focus DanceHaus

Sarebbe dovuto andare in scena al Teatro Carcano di Milano, lo spettacolo Focus DanceHaus che si è tenuto lunedì 23 Gennaio 2017. Per motivi organizzativi, invece, l’evento è stato ospitato negli spazi dell’omonima scuola di danza fondata dalla coreografa e direttrice artistica Susanna Beltrami.

Si è trattato del secondo appuntamento della prima rassegna “Milano in danza”, dedicata a Micaela Masella, una delle vittime dell’esplosione della palazzina di via Brioschi, facente parte dello staff del Centro Studi Coreografici del Tetro Carcano.

In programma: Vitreae Vultus di Diego Tortelli, Co/scienze di Laccio ModuloProject e Escapin’ Timelandia di Matteo Bittante.

Nei tre pezzi proposti, si sono esibiti giovani ballerini facenti parte di DanceHaus, una scuola d’eccellenza per quanto riguarda la danza contemporanea. Una danza che libera, che denuncia, che innalza lo spirito, che abbatte i muri.

Vitreae Vultus – sguardo vitreo – del coreografo Diego Tortelli, che ha lavorato con Nacho Duato, Ramòn Oller e Jiri Kyliàn, è un tributo al concetto del corpo come arte. E lo sguardo proviene da questo corpo, nelle sue molteplici declinazioni, da quegli occhi che possono anche piangere sulle note del Lacrimosa di Mozart.

Co/scienze di Emanuele Laccio Cristofoli vede in scena tre danzatori: tre uomini che raccontano la conquista della consapevolezza di se stessi e delle proprie azioni. Consapevolezza che scuote e destabilizza.

Escapin’ Timelandia di Matteo Bittante si avvale delle musiche originali di Chris Costa. Gli interpreti qui danzano e raccontano del tempo che scorre veloce e anestetizza la nostra società. Ci invitano quasi a fermarci, a pensare e ad ascoltare quello che la vita può rivelarci.

Uno spettacolo, nel complesso, pieno di energia e  carica fisica che si sono trasmesse con facilità ad un pubblico non solo di giovani, ma anche di estimatori e di addetti ai lavori, come per esempio Luciana Savignano che ha onorato la serata della sua presenza.

 

In scena alla DanceHaus di Susanna Beltrami il 23 Gennaio 2017.
presso DanceHaus Susanna Beltrami | 1) Escapin’ Timelandia I creazione Matteo Bittante | con Camilla De Campo, Vittoria Franchina, Vanessa Franzoi, Anita Lorusso, Vanessa Loi, Giuseppe Morello, Giovanni Leone | musiche originali di Chris Costa | featuring “Dreams of Latitude” di Maya Petrovna I produzione Associazione Contart | 2) Co/scienze (estratto) | di Emanuele Laccio Cristofoli | Laccioland Company | 3) Vitreae Vultus – sguardo vitreo – | coreografia di Diego Tortelli | direzione musicale di Francesco Sacco | con Camilla De Campo, Vittoria Franchina, Vanessa Franzoi, Anita Lorusso, Vanessa Loi, Giuseppe Morello, Giovanni Leone | musiche di artisti vari

 

About Cristina Valla

Fotografa. Nasce a Milano nel 1964. E’ diplomata in Decorazione all’Accademia di Belle Arti di Brera, dove ha ricevuto i primi rudimenti di tecnica fotografica. Per anni ha operato nel campo dell’arte, svolgendo varie attività legate alla pittura e alla ceramica Raku, senza mai abbandonare la passione per la fotografia. Musicista, diplomata in Flauto Traverso presso il Conservatorio di Torino e da sempre legata al teatro d’opera e al concertismo, ha unito queste sue passioni frequentando il corso per Fotografi di Scena dell’Accademia del Teatro alla Scala.
UA-30266169-1 Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: