DragPennyOpera

DragPennyOpera
0 comments, 11/03/2020, by , in Kairós, Teatro

 

DragPennyOpera è una produzione della compagnia teatrale Nina’s Drag Queens. Le Nina’s Drag Queens nascono nel 2007 presso il Teatro Ringhiera di Milano. Gli attori e danzatori che ne fanno parte, hanno concentrato la propria ricerca sulla rivisitazione di grandi classici teatrali attraverso la spinta espressività tipica dei personaggi Drag Queen. Questo spettacolo si ispira alla ballad opera The Beggar’s Opera scritta da John Gay nel 1728 e ne ripropone pienamente la vena satirica. Vengono affrontati temi quali: le ingiustizie della società, la politica, la morte e l’amore, attraverso famose citazioni, parodie e la musica.

L’ambientazione buia è sottolineata dalla scenografia di Nathalie Deana, caratterizzata da cinque patiboli di legno che vengono mossi e riposizionati di scena in scena dagli stessi attori.

Lo spettacolo racconta la storia delle cinque donne che hanno fatto parte della vita del bandito Macheath. Queste, nella prima scena, attendono la sua esecuzione al patibolo all’interno di un carcere. Conosciamo qui le protagoniste della storia: la signora Peachum e la figlia Polly, la quale ha segretamente sposato Macheath; la prostituta e vecchia amante Jenny che, a causa del suo tradimento farà arrestare il fuorilegge; Lucy, altra sua giovane amante talmente innamorata del bandito da aiutarlo a liberarsi dal suo primo arresto e il capo della polizia Tigra Lockit, madre di Lucy, la quale lo arresterà definitivamente.

Macheath, unico uomo, non entra mai in scena ma vive solo attraverso i racconti delle cinque donne e la voce fuoricampo che segna il passare del tempo fino all’arrivo della sua esecuzione.

La musicalità dello spettacolo si sviluppa su due dimensioni. Accompagnano lo spettatore, durante lo svolgimento delle vicende, sia le musiche originali per pianoforte composte da Diego Mingolla, che canzoni contemporanee conosciute interpretate dagli attori o cantate in playback. Alcuni artisti citati sono ad esempio Mina, Domenico Modugno e gli Eurithmics.

In una narrazione in cui si susseguono risate a momenti di riflessione, le grandi capacità recitative degli attori coinvolgono pienamente lo spettatore all’interno del racconto, rendendolo partecipe dei drammi e delle gioie, delle speranze e delle delusioni dei personaggi.

Per info: https://www.ninasdragqueens.org/

Lo spettacolo è andato in scena dal 20 al 23 febbraio 2020 al Teatro Leonardo di Milano.

Drammaturgia Lorenzo Piccolo | regia Sax Nicosia | con Alessio Calciolari, Gianluca Di Lauro, Stefano Orlandi, Lorenzo Piccolo, Ulisse Romanò | coreografie Alessio Calciolari | costumi Gianluca Falaschi | scene Nathalie Deana | musiche originali Diego Mingolla | artwork Donato Milkyeyes Sansone | parrucche Mario Audello | disegno luci Luna Mariotti | assistenza ai costumi Rosa Mariotti | assistenza alla regia Mila Casali | produzione Aparte Società Cooperativa | grazie a la Corte Ospitale | Progetto Residenze, ATIR-Teatro Ringhiera | con il contributo di Fondazione Cariplo | nell’ambito del progetto fUNDER35 | spettacolo selezionato da NEXT | produzione Nina’s Drag Queens

 

 

About Anna La Naia

UA-30266169-1 Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: