Die Schlafenden

Die Schlafenden
Commenti disabilitati su Die Schlafenden, 23/09/2013, by , in Kairós, Teatro

[Compagnia: Il Pudore Bene in Vista | In collaborazione con: Klagenfurter Ensemble | Concept: Fabrizio Crisafulli, Andreas Staudinger | Drammaturgia: Andreas Staudinger | Direttore: Fabrizio Crisafulli | Interpreti: Simona Lisi, Angie Mautz, Maria Cristina Nicoli, Sigrid Pliessnig, Lucrezia Valeria Scardign | Disegno Luci: Fabrizio Crisafulli | Suono: Andrea Salvadori | Manager Tecnico: Gottfried Lehner]

“Die Schlafenden” è uno spettacolo ispirato al romanzo “La casa delle belle addormentate” di Yasunari Kawabata. Il racconto è incentrato sulle visite del vecchio Eguchi ad una particolare casa d’appuntamenti segreta dove agli anziani avventori viene offerta la possibilità di dormire accanto a giovani vergini addormentate, ma senza il permesso di copulare con loro. La vicinanza a quei floridi corpi nudi, aiuta il protagonista a far riaffiorare in lui ricordi passati e desideri intensi.

Come è tipico nel teatro di Crisafulli, la performance si basa sulle sensazioni e le emozioni che il romanzo descrive.

La condizione dell’avventore somiglia a quella dello spettatore di teatro: si trova davanti ad una scena predisposta per lui, sulla base di un “patto” stabilito preliminarmente. Come dice Kawabata, il corpo femminile, diviene per il vecchio/spettatore un “paesaggio infinito”. Di fronte ad esso, l’anziano mette in moto il proprio “spettacolo interiore”. La situazione vissuta da Eguchi diventa la metafora del rapporto tra spettatore e scena. Anche per questo, il ruolo del Voyer non è interpretato ma è assegnato al pubblico.

I suoni e la luce, sono elementi fondamentali per indurre un maggiore coinvolgimento emotivo e contribuiscono al mistero del racconto. A fare da cornice a questo straordinario spettacolo evocativo, è il luogo in cui si svolge: una vecchia stalla proprio accanto alla “Tonhof”, una villa appartenuta al musicista Gehrard Lampersberg, mecenate, che a partire dagli anni ’50, vi ha ospitato le più brillanti menti austriache del tempo. La casa viene ricordata da alcuni come “luogo del peccato”,  la cui storia si presenta a noi come traccia di segreti irrisolti.

Lo spettacolo si è svolto dal 23 al 29 agosto 2013 a Maria Saal (Klagenfurt), Austria.

Articolo e Fotografie a cura di: Lidia Crisafulli

About Lidia Crisafulli

Lidia Crisafulli, classe ’91, armata solo di una primitiva reflex e tanta voglia di imparare, riesce a salpare dalla sua città natale, Catania, poco produttiva dal punto di vista fotografico, approdando ai porti (immaginari!) di Milano, per unirsi all’Istituto Italiano di Fotografia. Qui ha la possibilità di approfondire le sue conoscenze fotografiche, variando dalla fotografia di reportage alla fotografia in studio. Dopo il diploma, decide di entrare nel mondo dello spettacolo (naturalmente dietro l'obiettivo!) ed entra a far parte dell'Accademia del Teatro alla Scala. Fotografa attori, musicisti, spettacoli, concerti. Attualmente è attiva soprattutto nel campo della fotografia di scena e nel reportage.
UA-30266169-1 Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: