Dare

Dare

All’inizio ad occupare il buio dello spazio sul palco c’è un corpo solo, che viene avvicinato da un altro poco dopo per poi essere seguito da tutti gli altri interpreti fino alla fine. Lo spazio si fa fisico, grazie ai movimenti aritmici dei corpi e ai duelli sincopati che suscitano emozioni inaspettate proprio come la loro danza.

Sono gli Spellbound Contemporary Ballet, compagnia di danza contemporanea italiana che ha saputo emozionare un pubblico mondiale, dall’ Europa fino a Thailandia, Bielorussia, Canada, Israele, Inghilterra e Stati Uniti.

Dare è uno spettacolo concepito in due fasi. La prima prevede diverse parti al suo interno (Controfase, Small crime, Lost for words – l’invasione delle parole vuote, Studio III, The hesitation day). Si tratta di  intensi passi a due  e quartetti maschili, sulle note di Norn e Amon Tobin, Jonny Greenwood , Nihls Fraham, Garth Knox&Agnes Vesterman.

Small crime indaga sul rapporto di coppia e le conflittualità che spesso emergono da esso. Dalle parole di Mauro Astolfi possiamo cogliere meglio lo spirito con cui è stato pensato e messo in scena : “Small crime accade per caso, spesso purtroppo è un bisogno mascherato da interesse… accade ogni qual volta si cerca con la forza, qualsiasi tipo di forza, di entrare nella vita di una persona… di cercare ostinatamente di attirare la sua attenzione. Il secondo piccolo crimine, quello che spesso rovina definitivamente le nostre vite, è una conseguenza diretta del primo piccolo crimine… che accade quando chi è stato rifiutato in un particolare momento della vita, cerca poi vendetta, ignorando, e non riconoscendo la stessa persona che poco tempo prima era il centro dei nostri pensieri. In alcuni casi rinunciare al proprio orgoglio… crea miracoli.”

Lost of words è stato prodotto fra il 2011 e il 2013 sulle musiche appositamente composte da Carlo Alfano; il suo intento è quello di concentrarsi sulle parole cercando di ricollegarle ad un significato più puro e diretto senza sottenderne altri.

La seconda fase è intitolata Dare II, nata per celebrare il ventennale della compagnia con uno spettacolo prodotto fra il 2014 e il 2015. I brani utilizzati sono quelli originali di Luca Salvadori e di Chopin, che contribuiscono a caricare di forza emotiva lo spettacolo. Quasi nessun oggetto scenico presente, se non delle scatole enormi , delle piante, un tessuto che sono come delle estensioni dei loro stessi corpi , corpi che hanno il  potere di generare istantaneamente una scenografia di movimenti che ora ci sono e un attimo dopo non ci sono più.

In questo spettacolo la compagnia richiama a se stessa la sua essenza solida in un incrociarsi di storie che si ritrovano e si allontanano, indagando il quotidiano nelle sue relazioni in un’eterna ricerca dell’altro e di ciò che hanno creato.

Lo spettacolo è andato in scena presso il Teatro Carcano di Milano dal 18 al 20 Marzo 2016.

[Una produzione di Spellbound Contemporary Ballet | Con il contributo del Ministero per i beni e le Attività culturali e del Turismo | Direzione artistica Mauro Astolfi | Direzione generale Valentina Marini | Coreografia e regia Mauro Astolfi | Light designer Marco Policastro | Interpreti: Fabio Cavallo   Maria Cossu   Giovanni La Rocca   Mario Laterza   Giuliana Mele  Claudia Mezzolla   Giacomo Todeschi   Violeta Wulff Mena   Serena Zaccagnini | Teatro Carcano Centro d’arte contemporanea Milano]

 

About Carlotta Mendola

Carlotta nasce a Valenza (AL) nel 1991 e dopo il diploma Superiore Artistico si laurea in Design del prodotto all’Accademia di Belle Arti di Brera a Milano. Da sempre a contatto con il mondo della fotografia grazie alla forte passione diffusa in famiglia, decide nel Gennaio 2015 di iscriversi al corso per fotografi di Scena presso l’Accademia del Teatro alla Scala. Grazie a questo percorso formativo,oltre che la passione per diverse realtà teatrali, ha l’opportunità di sviluppare una specifica e consapevole visione fotografica applicabile anche in altri ambiti come lo studio, il reportage e il wedding dove è tutt’ora attiva.
UA-30266169-1 Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: