Cully Jazz Festival 2018

Cully Jazz Festival 2018

La 36° edizione del Cully Jazz Festival ha tagliato il record di visitatori rispetto alle passate edizioni, circa 65.000 persone che, tra il 13 e il 21 Aprile 2018, hanno camminato tra le vie di questo splendido paesino, sul Lago di Leman (Svizzera), partecipando agli oltre 39 concerti a pagamento e più di 100 concerti gratuiti.

Con una storia di oltre 35 anni, il Cully Jazz Festival, vanta un successo sempre crescente per via dell’elevata qualità artistica del programma proposto, la fiducia riposta nelle persone che compongono lo staff organizzativo e negli oltre 500 volontari che rendono perfetta questa grande macchina organizzativa, con il grande apporto, naturalmente, della calorosa accoglienza dei cittadini di Cully.

Partecipare ad un Festival del genere è una vera e propria esperienza per gli amanti e non del mondo del jazz. La direzione artistica cerca sempre di inserire all’interno della programmazione artisti e realtà non così usuali, che naturalmente raccolgono anche quella parte più “estrema” del filone jazz.

Per quest’ultima edizione, infatti, si sono susseguiti artisti del calibro di: Amadou & Mariam, Ambrose Akinsumire, GoGo Peguin, Joshua Redman, Blind Boys of Alabama, Lisa Simone, Youn Sun Nah, Fatoumata Diawara, Orchestre Tout Puissant Marcel Duchamp XXL, Lucia Cadotsch, Rohey, Tobias Preisig, Ester Rada.

L’idea dell’organizzazione di proporre giovani artisti del panorama musicale è stata la chiave giusta per realizzare un bel cartellone, coinvolgente e dai ritmi incalzanti.

Il pubblico poi, soggetto fondamentale della buona riuscita della rassegna, con grande interesse ha seguito il susseguirsi dei concerti riempiendo, sempre, le tre principali sale da concerto.

Se pensate che sia il solito Festival Jazz, vi sbagliate. È completamente l’opposto. È talmente coinvolgente e socievole che non si può far a meno di tornarci. L’aria che si respira è quella di una grande festa in onore della Musica e del Jazz.

Per i curiosi è imperdibile, allora, l’appuntamento per la 37° edizione è fissato dal 5 al 13 Aprile 2019.

Per informazioni: cullyjazz.ch

About Matteo Pantalone

Matteo Pantalone nasce in Abruzzo nel 1990. Figlio di una forte tradizione musicale, sin da piccolo si avvicina allo studio della Musica, passione che lo porterà a diplomarsi nel 2010 in Clarinetto. Sulla scia, inoltre, della passione paterna per la produzione di immagini ad uso famigliare si avvicina alla Fotografia come nuovo e potente mezzo di comunicazione. Così decide di dedicarsi a pieno all’ arte fotografica diplomandosi, nel 2015, all’ISFCI (Istituto Superiore di Fotografia e Comunicazione Integrata) di Roma, dopo un percorso triennale nel quale ha approfondito i vari filoni fotografici come Ritratto, Reportage, Fashion, Still Life, Contemporanea e Post produzione. Contraddistinto dal suo approccio minimale, alla base della sua ricerca fotografica c’è la grande rigidità compositiva, il colore e “i segni delle cose” come punto di partenza di nuove realtà visive. Affianca così, da tempo, la sua ricerca fotografica personale all’ idea di poter unire le sue due più grandi passioni la Fotografia e la Musica, riuscendo a coprire importati eventi nazionali ed internazionali. È specializzato in Fotografia di Scena presso l'Accademia del Teatro alla Scala di Milano. Attualmente è rappresentato dall'agenzia Loomen Studio di Roma.
UA-30266169-1 Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: