Bolero | Festival Danza Estate

Bolero | Festival Danza Estate

Ritorna a Bergamo il Festival Danza Estate, la grande manifestazione dedicata alla danza contemporanea. Per questa 28ª edizione il Teatro Sociale a Città Alta ospita il danzatore contemporaneo Ziya Azazi (Istanbul/Vienna), che propone, in prima europea, Bolero, un lavoro sperimentale coreografato e portato in scena con la preziosa collaborazione del compositore/performer Claudio Bettinelli.

Lo spettacolo si apre con il danzatore  all’interno di un cerchio di luce intermittente riflesso su uno schermo. La figura rimane per tutta la durata dello spettacolo mostrando il corpo che ruota, si muove, sdoppiandosi continuamente, creando motivi luminosi che si sviluppano in un crescendo simbiotico con i suoni nevrotici.

La scelta dell’elemento circolare riporta al credo neo platonico di un Dio/cerchio e simbolo del Sufismo, danza rotante dei dervisci ispirata a questo simbolismo cosmico. Le rotazioni realizzate dai dervisci sulla terra individuano i movimenti dei pianeti intorno al Dio/sole. La danza sufi è infatti alla base della ricerca artistica di Ziya Azazi. L’esplorazione di questa danza tradizionale lo ha portato a sperimentare la sua ciclicità e ripetizione con altre sonorità ed elementi, come il fuoco in Ember, spettacolo proposto nel 2010.

Il suo ultimo progetto, Bolero, usa la partitura musicale scritta nel 1928 da Ravel che con la sua ciclicità armonica ben si adatta alla sua filosofia coreutica.

La musica ravelliana fa da base, ma viene contaminata dai suoni improvvisati che nascono dalle mani magiche di Bettinelli suonatore di theremin. Emergendo dal buio, muovendosi come il direttore di un’orchestra invisibile, dialoga con il danzatore e i suoi riflessi visivi, utilizzando una grande varietà di mezzi. Il connubio con le nuove tecnologie diviene un mezzo per esplorare nuovi mondi durante lo spettacolo.

Il principio è la continua ricerca di una rottura con la circolarità musicale che è pantomima della circolarità del ciclo vitale. Rottura che viene evidenziata appunto dagli intarsi di Bettinelli che straniano il medium sonoro.

Ne risulta uno spettacolo capace di afferrare in continua meraviglia lo spettatore, trasportandolo in un’esperienza alienante ma anche verso una riflessione sul ciclo della vita. Pur usando mezzi innovativi non ne tradisce la poesia.

Per maggiori informazioni Festival Danza Estate 2016

Lo spettacolo è andato in scena dal 4 al 5 giugno 2016 presso il Teatro Sociale di Bergamo – Città Alta.

[concept, coreografia e danza ZIYA AZAZI | composizione, musica dal vivo e elaborazioni CLAUDIO BETTINELLI | disegno luci ed elaborazioni MIRKO LAZOVIC | video art ÖZGÜR CAN ALKAN | supporto tecnico OKTOTECH | costumi OKISHI | coproduzione FESTIVAL DANZA ESTATE | produzione MD SPETTACOLI & ZIYA AZAZI COMPANY]

About Rosalba Amorelli

Rosalba Amorelli, siciliana di origine nasce nel 1977. Dopo aver conseguito una laurea in scenografia, collabora con alcune associazioni teatrali allestendo diversi spettacoli. Comincia a fotografare da autodidatta, seguendo alcuni festival, spettacoli, rassegne musicali e partecipando anche ad alcune mostre. L'amore per il teatro la porta a frequentare il corso di alta formazione professionale per fotografi di scena presso l’Accademia del Teatro alla Scala da febbraio a giugno, che le permette di fotografare molti spettacoli in diversi teatri a Milano, e di cimentarsi anche in altri campi tra cui la fotografia di studio e il ritratto.
UA-30266169-1 Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: